La capacità di relazionarsi e comunicare in modo efficace rappresenta una delle maggiori competenze richieste agli operatori che lavorano nell’ambito della salute. Una comunicazione inefficace, intempestiva, non accurata o incompleta, oltre a comportare danni per la salute ed effetti negativi sul piano emotivo per il paziente e i suoi familiari, costituisce un costo sociale e uno dei principali fattori di rischio in campo sanitario. Una buona comunicazione risulta un fattore chiave per garantire appropriatezza, efficacia e sicurezza nei trattamenti sanitari.  Assume inoltre una funzione vitale nel processo di cura in quanto consente di ottenere informazioni utili per indirizzare il percorso diagnostico e terapeutico e suscitare un buon livello di soddisfazione e consenso che incide positivamente sui risultati clinici complessivi. Inoltre, la crescente complessità degli interventi sanitari e la maggiore prevalenza di patologie croniche richiedono l’intervento di professionisti capaci di lavorare insieme in maniera  comprensiva e dinamica. Proprio per questo una appropriata e competente comunicazione costituisce il filo conduttore di una buona qualità manageriale poiché’ rafforza l’impegno costante verso un fine comune ed è alla base dell’integrazione del contributo individuale nel lavoro di squadra.

DESTINATARI

Il corso si rivolge ad un massimo di 25 Professionisti impegnati nella programmazione sanitaria e operatori che intendono migliorare le competenze comunicative nel proprio ambito di lavoro con particolare riferimento al perfezionamento della comunicazione interpersonale.

Possono partecipare gli operatori di tutte le professioni sanitarie e sociali  mediche e non mediche di strutture semplici o complesse o del privato sociale impegnati sviluppo e valorizzazione di risorse umane.

OBIETTIVI GENERALI

Il corso approfondisce gli aspetti generali della comunicazione interpersonale con particolare riguardo alle tecniche dell’ascolto attivo e della relazione di aiuto. Si propone di formare i professionisti della salute alle abilità comunicative e alle competenze relazionali, al fine di ridurre gli errori e le incomprensioni causate da ostacoli, barriere e distorsioni comunicative. L’analisi di modelli, tecniche, strategie e raccomandazioni di provata efficacia utili per la pratica quotidiana e per le situazioni particolari nell’ambito della comunicazione verranno messe a confronto con gli strumenti realizzati dall’Istituto Superiore di Sanità per la valutazione della comunicazione nei diversi ambiti e nelle diverse patologie al fine di aiutare concretamente gli operatori nel migliorare le proprie modalità comunicative. Gli strumenti valutativi consentiranno agli operatori sanitari non solo di aumentare la possibilità di comunicare in modo efficace tra loro ma anche di creare alleanze terapeutiche utili a migliorare l’assistenza e la qualità di vita del paziente, dei familiari e tra gli operatori stessi.

OBIETTIVI SPECIFICI

Nel dettaglio il corso si propone di
• Identificare gli aspetti generali e le problematiche legate ad una scorretta comunicazione
• analizzare le competenze necessarie per gestire in modo efficace la relazione d’aiuto con l’utente e la famiglia
• considerare i meccanismi di difesa e i principali errori comunicativi in ambito sanitario
• riconoscere i bisogni e i vissuti di malattia del paziente e della famiglia
• utilizzare gli strumenti per la valutazione della qualità delle relazioni professionali e della capacità di accoglienza da parte di chi assiste i pazienti.
• verificare, adottare e realizzare linee guida, check list, protocolli e raccomandazioni riguardanti la comunicazione efficace adottati a livello internazionale e a livello nazionale dall’Istituto Superiore di Sanità al fine di perfezionare le abilità comunicative in tutti gli ambiti: con i malati e i familiari in tutte le fasi di intervento o di malattia: diagnosi, prognosi e piano terapeutico; esami diagnostici ed esecuzione delle terapie; riabilitazione; problemi psicologici; comunicazione nella continuità assistenziale e lavoro di équipe; continuità di cura; relazioni con il territorio; consenso informato e comunicazione nelle scelte di fine vita.

METODOLOGIA DIDATTICA

Il corso si svolge in modalità online e in presenza a Roma il 3-4- giugno 2024

Tecniche didattiche utilizzate durante il corso:
Focus group
– Lezioni frontali
– Studio di casi
– Visione e commento di filmati

Valutazione

Pre e post test per la valutazione dell’apprendimento

PROGRAMMA

I giornata

9 – 10 Focus group sui principali problemi comunicativi in ambito sociosanitario
10 – 12 Comunicazione efficace / Relazione di aiuto
12 – 13 Comunicazione non verbale/osservazione e ascolto/ meccanismi di difesa

14 – 15 Strategie di comunicazione efficace tra operatori, pazienti e familiari
15 – 16 Studio di casi in piccoli gruppi di apprendimento
16 – 18 Visione e commento di filmati sulla comunicazione tra sanitari e pazienti,

II giornata

9 – 11 Analisi dei principali Protocolli comunicativi / Analisi e costruzioni di griglie di valutazione della comunicazione
11 – 13 Roleplay sulla gestione della comunicazione problematica

14 – 15 Strumenti per valutare la comunicazione / Manuali e Raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità
15 – 17 Esercitazione sull’applicazione degli strumenti per valutare la comunicazione
17 – 18 Analisi e commenti sulle risorse e criticità emerse

    Per info

    Responsabile del corso

    Dott.ssa Anna De Santi

    • formazione@creasanita.it

    • (+39) 06 455 03 020

    • (+39) 366 87 93 416