News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Open Panel (Cookie accept)

IX Rapporto Sanità

Il IX Rapporto Sanità dell’Università di Roma “Tor Vergata”, dal titolo “Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche”, è stato presentato a Roma il 26 settembre 2013 presso la Camera dei Deputati (Aula dei Gruppi Parlamentari) in Via di Campo Marzio, 78 (consulta il programma dell’evento).

Il IX Rapporto si concentra sulle lezioni che la crisi ha fornito per un ammodernamento del sistema sanitario (e in generale di quello del Welfare); pur fiduciosi di una ripresa economica a livello internazionale che coinvolga anche l’Italia, sarebbe colpevole dimenticare le indicazioni emerse in questi anni di seria recessione. Ciò per difendere il sistema sanitario dalla crisi, ma anche per far divenire la Sanità un volano di crescita e non un’area di rendita inefficiente.

Indice del volume (pdf)
Prefazione (pdf) di Renato Lauro
Presentazione (pdf) di Vincenzo Atella, Luigi Paganetto, Federico Spandonaro
Executive summary – Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche (pdf) di Federico Spandonaro
Sintesi per la stampa (pdf)
Volume completo (pdf)
Tavole statistiche
(accesso riservato agli utenti registrati)
Sponsor

I RICERCATORI E LA PARTNERSHIP

La pubblicazione nasce come ogni anno dal lavoro di ricercatori dell’Università di Roma “Tor Vergata” impegnati nel campo dell’economia sanitaria, della valutazione economica dei progetti sanitari, del management delle Aziende Sanitarie pubbliche e private, della epidemiologia e della statistica sanitaria.

In particolare, la IX edizione del Rapporto Sanità dei ricercatori dellʼUniversità di Roma “Tor Vergata”, è il risultato di una partnership fra il Consorzio Universitario per la Ricerca Economica Applicata in Sanità (C.R.E.A. Sanità), il Centro per lʼEconomia e gli Studi Internazionale (CEIS Tor Vergata), la Fondazione Economia “Tor Vergata”, nonché alcune Aziende sponsor risultate sensibili a sostenere la ricerca e il dibattito sulle politiche sanitarie.

Consulta i CREDITS del IX Rapporto Sanità.

GLI ARGOMENTI E GLI SPUNTI DI RIFLESSIONE

L’ambizione del Rapporto, sin dalla sua prima edizione, è quella di proporre alcuni elementi di riflessione sull’andamento e sulle tendenze in atto nel settore socio-sanitario in Italia, basate su evidenze solide e scientifiche.

Con il passare degli anni la struttura del Rapporto si è consolidata, assumendo un indice degli argomenti sostanzialmente ripetuto:

  1. un’analisi statistica del contesto in cui muove la Sanità,
  2. i dati di performance (spesa, finanziamento e equità),
  3. gli spaccati per singolo settore assistenziale (ospedaliera, primaria, residenziale, specialistica, farmaceutica, non autosufficienza),
  4. un focus sull’aspetto industriale,
  5. un focus su alcune patologie.

Questo per dare la possibilità al lettore di apprezzare l’evoluzione dei fenomeni: non si è però rinunciato all’originalità dei contributi (che ogni anno riguardano aspetti nuovi delle politiche sanitarie) e ad alcune estensioni, che quest’anno riguardano una crescente enfasi sull’aspetto sociale della non auto sufficienza e alcune analisi per patologia.

Questi ultimi anni hanno dimostrato quanto sia necessario un avveduto governo dei sistemi di Welfare, che si trovano per lo più scoperti sul lato delle risorse, proprio quando la crisi chiederebbe loro il massimo sforzo di protezione sociale. Purtroppo, le principali riforme del Welfare italiano (ivi compresa la Sanità) sono sempre avvenute in condizioni di emergenza a seguito di crisi di finanza pubblica o di periodi di recessione, rischiando così di vanificare la funzione stessa del sistema di protezione sociale.

Contribuire al dibattito politico in questo campo implica, quindi, tenere viva l’attenzione sulle esigenze di ammodernamento del sistema, affinché le proposte siano adeguatamente ponderate e le scelte intraprese a tempo debito.

In questo senso, quest’anno il Rapporto segnala cinque priorità:

  1. l’esigenza di una riflessione sulla declinazione del concetto di Universalismo, che coinvolge il regime delle compartecipazioni e delle esenzioni;
  2. l’integrazione nel sistema sanitario del settore dell’assistenza per la non autosufficienza, necessario a fronte di un rapido cambiamento nelle strutture familiari, che sta diminuendo le risorse per l’assistenza informale;
  3. un forte accento sulla prevenzione e sulle politiche non strettamente sanitarie che incidono sulla Salute: ormai è noto come la Salute dipenda in larga misura da comportamenti e stili di vita;
  4. la ripresa degli investimenti in edilizia e innovazione, che languono e fanno correre al SSN pubblico un forte rischio di obsolescenza strutturale e tecnologica;
  5. l’esigenza di tener presente la coerenza fra politiche sanitarie e industriali (in particolare per quelle in materia di innovazione) e di chiarire quale possa essere il ruolo della Sanità nelle ipotesi di rilancio della economia nazionale.

LA BANCA DATI E LE TAVOLE STATISTICHE

Anche per questa edizione, la copiosa informazione statistica è stata estrapolata dal volume cartaceo e raccolta in Tavole statistiche consultabili on line (con accesso riservato dietro registrazione), attraverso un indice tematico organizzato per macroaree. Ogni singolo dato analizzato, opportunamente elaborato, è fruibile in tavole monotematiche, contenenti le informazioni sia in forma tabellare che grafica, corredate da un testo esplicativo utile per una corretta interpretazione dei numeri. In tal modo si rende possibile un continuo aggiornamento della banca dati, garantendo un’informazione sempre tempestiva.

L’utente autorizzato può dunque accedere alla banca dati e scaricare sul proprio PC le tavole, utilizzabili poi direttamente a supporto delle proprie analisi (citando come fonte “Rapporto Sanità dell’Università di Roma “Tor Vergata”).

L’ARCHIVIO

Per consultare le edizioni precedenti del Rapporto, vai alla pagina “Volumi Rapporto Sanità”.